L’inchiesta. A Sant’Agata Li Battiati in provincia di Catania le eccellenze della letteratura italiana.

Con quella copertina solo un titolo: “Un imbecille tra gli imbecilli svetta sul podio!”. Ebbene si, con questa locuzione aprirei le prime pagine di un qualunque giornale che può trovarsi in un qualunque bar di centro o periferia di una qualunque città, da Agrigento e Pordenone!

Nelle classifiche di vendita di SatelliteLibri, piattaforma che raccoglie il meglio degli editori indipendenti italiani, tenaci combattenti di uno strameritato spazio nelle librerie italiche (cit.), Alessandro Marinaro, regista, sceneggiatore e scrittore catanese, con un curriculum accattivante si impone forte al secondo posto dei libri più venduti pubblicati da editori indipendenti con Storie di presunti imbecilli. A&A edizioni, può preparare platino da colare su una forma che riprenda l’autore, nella sua Sant’Agata Li Battiati, piccolo paesino in provincia di Catania che accoglie il meglio contemporaneo della letteratura. Sentite e leggete i pochi nomi che seguono.

 

Leggi tutto

Irvin D. Yalom, Le lacrime di Nietzsche, Neri Pozza editore – Le recensioni in LIBRIrtà di Domenica Blanda

Il secondo giovedì di Letto, riletto, recensito! con la rubrica “Le recensioni in LIBRIrtà” curata da Domenica Blanda, ci apre alla filosofia lacrimosa di F. Nietzsche,  nel romanzo si Irvin D. Yalom.

Leggi tutto

“BATTIATI CULT”, il contenitore culturale creato dal Sindaco Rubino in prima assoluta con Antonio Privitera

BATTIATI CULT si è inaugurata sabato 28.10.17 presso la Biblioteca Comunale “Giovanni Verga” del comune di Sant’Agata Li Battiati, ed è quanto il neo (ma ancor neo?) Sindaco della ridente,  nuovamente e finalmente, cittadina Sant’Agata Li Battiati, Marco Nunzio Rubino, aveva promesso e ha realizzato. insidiatosi l’11 giungo scorso, il primo cittadino della comunità etnea, aveva garantito la svolta, per la sicurezza, per la cultura, per il salotto bello  buono di Catania, si perché Sant’Agata Li Battiati è a pochi km da Catania.

Leggi tutto

Sant’Agata Li Battiati città della cultura, sport e spettacolo: morta e risorta grazie alla nuova Amministrazione


Sant’Agata li Battiati, la piccola cittadina a quattro km da Catania, dopo un ventennio a riposare, per proseguire quell’epiteto di “dormitorio”, dimenticando che prima dell’autonomia, altro non era che il salotto buono di Catania, in quanto rione a nord della città etnea, risorge come è giusto che sia.

Non son mancate le eccellenze negli anni, quando la si considerava la Svizzera italiana, e l’ ‘arte’ primaria era il commercio. Da tutte le parti si andava a Battiati, per il caffè e per le magie di ‘sfornamento’ di talenti calcistici dei fratelli del Bar Fazio, Enzo e Salvatore. Nomi quali Orazio Russo, bandiera del calcio Catania, che fu svezzato da Enzo Fazio, o Francesco Millesi da Salvo Fazio.

Con l’avvento e la vittoria di Marco Nunzio Rubino a carica di Sindaco, le cose sembrano essere cambiate. In meno di 50 giorni dall’insediamento, il Sindaco “del fare”, ha “sinergizzato” e creato un clima di cooperazione per il benessere della cittadina. Le sue strategie del buon fare gli danno ragione e la cittadinanza tutta se ne accorge e gioisce.
Laddove i dubbi insorgevano, memore delle delusioni precedenti, perché nella squadra attuale vi sono alcuni rappresentanti della precedente amministrazione, oggi sono stati smentiti, grazie ad una forza che è stata creata, proprio per il punto cardine e di rilancio del paese: sport, cultura, spettacolo, rappresentate dagli assessori Mavilla e Pulvirenti.

Oltre la regolare festa al Santo Patrono, San Lorenzo, il boom è arrivato con una Estate Battiatota che non ha nulla da invidiare a nessun’altra. Ne risenteno, nella sua accezione positiva anche i commercianti, che proponendo le proprie pietanze o le proprie bellezze di ristoro per il “forestiero”, esaltano ancor di più Sant’Agata Li Battiati.

Complimenti alla nuova amministrazione.
Che possa andare avanti così…. chi ben comincia è a metà dell’opera.

Tutte le info su ESTATE BATTIATI 2017,  potete leggerle cliccando qui.

Sant’Agata Li Battiati CITTA’ DELLA CULTURA, la targa che ci aspettiamo.

17° Festival Internazionale CINEMA DI FRONTIERA – Marzamemi (SR) – dal 24 al 30 luglio ’17


Il 25 luglio in prima nazionale al 17° Festival Internazionale del Cinema di Frontiera a Marzamemi (Sr), sarà proiettato il docufilm su Manlio Sgalambro “I miei pensieri sono gli unici miei averi – La filosofia secondo Manlio Sgalambro” curato da Alfio Vecchio e Sebastiano Pennisi con la supervisione di Sebastiano Gesù. Il docufilm vede la partecipazione di personaggi vicini al filosofo lentinese quali, in ordine alfabetico:
Franco, il barbiere personale;
Salvatore Massimo Fazio;
Angelo Scandurra;
Domenico Trischitta;
Giuseppe Raciti;
Rocco Giudice;
Irene Sgalambro.

Il NOSTRO, durante le riprese ha raccontato, il rapporto intimo e la conseguente rottura, citando anche i libri Insonnie. Filosofiche poetiche aforistiche, c.e.c.m. edizioni, che Sgalambro spinse per la pubblicazione nel 2011  e Regressione Suicida – dell’abbandono disperato di Emil Cioran e Manlio Sgalambro, Bonfirraro editore, dove lo stesso Fazio si congeda definitivamente dal pensiero dell’ex maestro.

 

Salvatore Massimo Fazio ad Una Marina di Libri 11.6.2017 all’ombra del ficus

sitoReduce dal successo ottenuto al Salone Internazionale del Libro di Torino 2017 (dove si è presentato in conferenza stampa con la maglia da giuoco di Francesco Totti, per rendergli onore proprio nel giorno che la Juventus batteva il Crotone e vinceva il suo 33° scudetto) e dal Salone Internazionale del Libro OFF presso la location del Si-VU-Plé, l’intellettuale catanese, tra i pensatori più sui generis, dialogherà con il giornalista Fabio Bagnasco all’ombra del fico, presso L’Orto Botanico di Palermo, in Via Lincoln 2, per l’ottava edizione del festival del libro Una Marina di Libri presentando l’acutissimo Regressione Suicida, dell’abbandono disperato di Emil Cioran e Manlio Sgalambro edito da Bonfirraro.

Salvatore Massimo Fazio al Salone Internazionale del Libro di Torino (EVENTO)

LOCANDINA DA STAMPARETorino con bonfirraroForte del successo della sua personalissima ipotesi filosofica del Nichilismo Cognitivo, contro il parere di molti sviolinato di personaggi passati a miglior vita, il nostro assistito, ringraziando Manlio Sgalambro ed Emil Cioran, con questo libro decide di liberarsene, spiegando come la speranza è una invenzione bugiarda della mente alla quale non fare affidamento e con doveroso rispetto suicidando i due come esempio di distaccamento dalle dipendenze di qualsivoglia modalità. Ciò perché preoccupato sempre più che folli idolatri finiscono ad insegnare nelle università, anche solo come cultori della materia, condizionandosi (atteggiamenti, vestiario, inclinazione del tono vocale) e condizionando nuove e future leve. Fazio è in terremoto di denuncia senza preoccuparsi di fare nomi e cognomi. Il libro che presenta, Regressione Suicida dell’abbandono disperato di Emil Cioran e Manlio Sgalambro, edito da Bonfirraro prende anche le sembianze della professione dell’autore, ha infatti un taglio psicoanalitico, che punta all’uccisione metaforica e idealista, attraverso il superamento del complesso di Edipo, del padre o del mito di riferimento. Libro shock di risposta ad “una scaglionata antologia creata con sprazzi di morti che scrissero su uno dei due filosofi che tratto”.

Leggi tutto

Chiusura d’élite per Jazz@Library2.1 a Sant’Agata Li Battiati il 22 aprile con Fabrizio Nicosia e Marcello Di Dio Trio (Digressione 71/b)

7bisPresso la Biblioteca Comunale della ridente Sant’Agata Li Battiati (appena 3,8 km dap Catania), sabato 22 aprile dalle h. 20:30 si chiude la maratona jazzista-letteraria che per una settimana non compie un anno di vita. Il progetto lanciato dal direttore artistico Antonio Petralia, acqua come “Jazz e Dintorni”, 8 incontri di Jazz alternati ad altri stili musicali e a culture artistiche come la foto, il cinema, la filosofia la pittura. E’ proprio nell’incontro con la filosofia al servizio della musica, che all’ospite, Salvatore Massimo Fazio, viene fatta proposta di collaborazione per fondere libri e jazz… e cosi si è progrediti con l’estiva “Jazz a Villa Vittoria”, bellissime 4 date in una patrizia dimora lussuosa, che ha avuto il battesimo con un solo scrittore, Gianluca Vittorio.

Leggi tutto

Jazz@Library: 10.12.16 “Narrativa” – Raffaele Genovese Trio – (Digressione 67/d)

jazzlibrarySi chiude coi botti la trilogia della rassegna Jazz et…. creata, voluta e organizzata da Antonio Petralia, che ha aperto i battenti nel maggio scorso con il primo step Jazz e Dintorni (curata assieme a Michele Gagliano), per poi proseguire nella frescura di giorni caldissimi in estate con Jazz a Villa Vittoria, nella spettacolare dimora patrizia della famiglia Fusco Terranova, sino a giungere alla rivoluzionaria Jazz@Library che si concluderà mercoledì 07 dicembre alle h. 21 presso i locali della Biblioteca Comunale “Giovanni Verga”, in Via dello Stadio 19 a Sant’Agata Li Battiati ad INGRESSO GRATUITO.

Sarà l’opening di Giovanni Sollima, raffinato artista a dialogare col curatore editoriale, Salvatore Massimo Fazio . Il filosofo catanese ha abbracciato a ben volere la richiesta dell’amico Petralia, cooperando e curando la parte che non fosse jazz in tutto il cammino che ha fatto guadagnare alla cittadina etnea l’encomio di “città del jazz”.

Leggi tutto