L’inchiesta – Cristiana Danila Formetta ci spiega il confine tra eros e porno nella letteratura

Abbiamo letto Meravigliosa ossessione di Cristiana Danila Formetta, e ciò che da più di un anno lavoriamo ha preso forma, grazie alla collaborazione e all’aiuto dell’autrice/blogger che tratta di eros, più nota in Italia.

Ciao Cristiana, grazie d’aver accolto il nostro invito per L’INCHIESTA di fine anno del nostro blog. Abbiamo letto il tuo “Meravigliosa ossessione” (Serpent kiss digital) e siamo rimasti con tanti interrogativi, tanto da discutere se potervi essere la persona giusta che poteva aiutarci a sviluppare una inchiesta sulla letteratura erotica. Ci siamo detti di si ed esordiamo con una domanda: Perché scrivi di Eros?

Non è un segreto che a spingermi su questo cammino è stato l’incontro con lo scrittore Maxim Jakubowski, che ho conosciuto prima attraverso i suoi scritti (nella mia top ten dei libri da leggere a ogni costo c’è il suo “Vita nel mondo delle donne”) e successivamente anche di persona. Maxim è un maestro indiscusso dell’erotismo, e la sua scrittura ha influenzato positivamente tutta la mia produzione.

Leggi tutto

L’inchiesta. Scrivere un libro a sei mani: si può? Salvo Fleres ha intervistato per noi tre straordinari autori che lo hanno fatto!

Salvo Fleres, per un giorno si presta ad indagare nella volontà di tre scrittori di pubblicare un libro a sei mani. Ecco l’intervista per il nostro blog Letto, riletto, recensito!

1) Da che cosa è nata l’idea di un libro a sei mani?

Adriano Di Gregorio (AD): L’idea di scrivere un’opera a sei mani è nata nella maniera più semplice di tutte, cioè da una chiacchierata con il mio amico Piero, che avevo conosciuto in occasione di un’altra raccolta antologica. Piero mi ha proposto l’idea che mi è piaciuta subito e poi abbiamo coinvolto Mario Lo Giudice.

Piero Juvara (PJ): Voglio solo aggiungere a quanto detto dal caro Adriano che c’era in me anche il desiderio di offrire al futuro lettore una produzione letteraria più ampia e più ricca di novità appunto, ma anche di sensazioni e di esperienze certamente diverse l’una dall’altra, con l’avvertenza che, in questo caso specifico, nel pozzo avrebbe trovato non una sola luna… ma ben tre lune!

Leggi tutto