…del saper apprezzare ciò che abbiamo… (Il Venerdì di Francesco Das Atmananda)

unknown

Un uomo decise di vendere la casetta che possedeva in campagna, ereditata dai suoi genitori, per andarsene a vivere in città.

 Incontrò un amico poeta  e gli chiese di aiutarlo a scrivere un annuncio da inserire sul giornale convinto che le sue belle parole potessero aiutarlo a venderla in poco tempo.

“Voglio vendere quella bicocca che ho in campagna, quella che conosci anche tu. Mi scrivi un buon annuncio?”, chiese all’amico.

Continue reading

TwitterFacebookGoogle+Condividi

Un tempo… (Il Venerdì di Francesco Das Atmananda)

sole-tramonto-sul-mare“Molto tempo fa il mondo era molto diverso da come lo vediamo ora. C’erano meno persone e si viveva più vicini alla terra. La gente conosceva il linguaggio della pioggia, dei raccolti e del Grande Creatore. Sapeva perfino parlare alle stelle e ai popoli del cielo. Era consapevole del fatto che la vita è sacra e proviene dal matrimonio tra Madre Terra e Padre Cielo.

A quel tempo, c’era equilibrio e la gente era felice. (…)
Poi accadde qualcosa. Nessuno ne conosce il vero motivo, ma la gente cominciò a dimenticare la propria identità. In quel processo del dimenticare, tutti cominciarono a sentirsi separati – dalla terra, dal prossimo e perfino dal Creatore. Si erano perduti e andavano alla deriva nella vita, privi di direzione e senza un collegamento.
Continue reading

“Permette una parola?” Il Talk Show di Ubaldo Ferrini e S.M.Fazio sab 17/9/16 a Mr.Hyde-Park-Estivo (Digressione 65)

permette_una_parola_3Tornano nella loro provincia UBALDO FERRINI E SALVATORE MASSIMO FAZIO
con 4 nuovi ospiti… forse 5???

Riportano il Talk-Show più irriverente, quello che da la parola al pubblico, che non le manda a dire, che non ha peli sulla lingua, che non è obbligato, che è libero.
IL TALK SHOW… INSOMMA… PER ANTONOMASIA… un solo obbligo, dal pubblico per avere il microfono chiedere: “Permette una parola?”

SABATO 17 SETTEMBRE 2016 H. 21:00 @ MR.HYDE ESTIVO DENTRO LA VILLA COMUNALE DEL COMUNE DI SAN GREGORIO DI CATANIA. accolti dalle icone Ignazio Faro e Massimo Picone e dalla leggenda vivente Paolo Restivo.

INGRESSO? inevitabilmente LIBERO, GRATIS, NON SI PAVA… COME VI VA DI DIRLO!!!

 

Continue reading

Federico Miragliotta, trionfa al premio nazionale “La Capannina” (Digressione 64)

miragliottaPer anni, durante le mie noiose giornate a decidere se salire su un aereo per poi scendere prima della fase di decollo, ho acquistato libri, mai letti…. negli aeroporti, sovente vi sono stand, di case editrici che si conoscono a livello locale e quando ti trovi da tutt’altra parte, c’è sempre una emozione quando leggi il nome di una “compagine” a te vicina, in “territori stranieri”.

Alla stregua, con autori che non conosco. Eppur appaiono, eppur sono vivi, eppur si muove. Ne ho tanti amici (?), conoscenti meglio dire, che scrivono, alcuni interessanti, altri il consolidamento dell’interesse lo desiderano da me, quasi fossi, il nobel della letteratura planetaria o un re Mida. Un tempo usavo liberarmi di tutti, aprendo il libro a caso, leggendo una frase, e costruendoci un castello. Ma perché tutta sta tritatura di palle?
Ve lo dico con piacere.

Continue reading

Non voler esser prima donna se prima non ti fondi con l’Immenso (Il Venerdì di Francesco Das Atmananda)

imageUna bambola di sale voleva ad ogni costo il mare.

Era una bambola di sale, ma non sapeva che cosa fosse il mare. Un giorno decise di partire.

Era l’unico modo per soddisfare la sua esigenza.

Dopo un’ interminabile pellegrinaggio attraverso territori aridi e desolati, giunse in riva al mare e scoprì qualcosa di immenso e affascinante e misterioso nello stesso tempo. Era l’alba, il sole cominciava a sfiorare l’acqua accendendo timidi riflessi, e la bambola non riusciva a capire.
Rimase lì impalata a lungo, solidamente piantata al suolo, la bocca aperta.

Continue reading

8.9.16: chiusura di Jazz a Villa Vittoria a Sant’Agata Li Battiati (Digressione 63/d)

leanzaBotti di chiusura con Marcello Leanza Ensemble giovedì 08.09.2016 h.21:00 presso Villa Vittoria per la rassegna dall’omonima nomenclatura anteposta dal sostantivo, nonché genere musicale “Jazz”. La risposta data venerdì scorso, il 2/9, dal comunicatore della rassegna dott. Salvatore Massimo Fazio, ha spiazzato tutti. Il noto filosofo che risiede a S.A. Li Battiati, ha appellato di guitti, infami, carogne e canaglie, quelle persone che hanno osteggiato la rassegna, che “solo i numeri parlano”… ha deciso di farlo nella serata dove la scuola di Catania con Cusmano, Toscano, Nicosia è punta di diamante. Giovedì 8 chiusura con MARCELLO LEANZA FREDY VENTURA ESTER VENTURA

Info del solo Marcello Leanza, perché, volontà della comunicazione, “adesso le 797 persone che hanno visto le tre serate, sollecitino, stando vicino all’arte, gli infami che hanno infangato il territorio di Sant’Agata Li Battiati, così scoprono chi ha avuto forza di portare l’organizzatore Antonio Petralia“.

Continue reading

Solo polvere dalla loro bocca-fogna e mai dar perle a porci (Il Venerdì di Francesco Das Atmananda)

bonta-di-Dio

Il Maestro, il bicchiere d’acqua e lo stress.

Un giorno, non importa quando e non importa dove, un Maestro cercò di insegnare ai suoi discepoli come gestire lo stress ed i pensieri.

Prese un bicchiere d’acqua e si avviò per la stanza, in silenzio.

Tutti si aspettavano una domanda tipo:“è mezzo pieno o mezzo vuoto?”

Ad un certo punto il Maestro si fermò, alzò il bicchiere e chiese ai suoi discepoli:“Quanto è pesante questo bicchiere d’acqua?”

Meravigliati i discepoli risposero “tra 250 e 500 ml”.

Lo Maestro sorridendo disse:” il peso assoluto non importa, importa quanto tempo lo tieni alzato…

Un minuto, nessun problema…

Continue reading

2.9.16: “Three in Flight” Cusmano, Toscano, Nicosia: terzo appuntamento con “Jazz a Villa Vittoria” (Digressione 63/c)

three in flightVenerdì 2 settembre 2016, con “Three in Flight” riparte – secondo step di incontri – la prestigiosa rassegna Jazz a Villa Vittoria. Nell’Agosto appena trascorso i numeri alla mano sono stati straordinari. Oltre 49o persone a godere del jazz e dei nomi internazionali, portati nella cittadina etnea di Sant’Agata Li Battiati, dal M.stro Antonio Petralia che col patrocino del Comune, presso la sontuosissima  Villa Vittoria in Via Fusco 25, prevede un altro boom di presenze. Tant’è che l’attesa trepidante si è colta nell’aria non solo dei residenti, e anche il riconoscimento da parte della stampa tutta è giunto, impeccabile quanto meno ci si aspettava. Questo fa piacere, specie quando si lavora con serietà.

Continue reading

Onestà non è speculare con l’equivoco (Il Venerdì di Francesco Das Atmananda)

Bronzino_invidiaL’Onestà

C’era un Sultano a cui era morto il fedele contabile, e quindi dopo aver preso consiglio dai ministri, mandò i banditori in giro per cercare un nuovo amministratore della sua ricchezza.

Si presentarono diverse persone, e furono condotte alla presenza del Sultano, il quale li condusse alla camera del tesoro, e li lasciò per qualche minuto da soli.

Successivamente, il Sultano richiamò gli aspiranti, e dopo aver battuto le mani, fece venire i musici, quindi disse a loro “Su, ballate!”

Tutti gli aspiranti ballavano male, con le braccia strette al petto, e lentamente: solo uno di essi saltava e danzava con vigore e piacere di ciò che faceva.

Continue reading

Estate Gravinese, parla il Sindaco Domenico “Mimmo” Rapisarda (Digressione 66)

gravinaIn una calda giornata di agosto siciliana, trovando uno spazio tra i mille impegni che solo un primo cittadino può avere, il Sindaco di Gravina di Catania Domenico Rapisarda, ridente cittadina che dista poco meno di 6 km da Catania, ci riceve puntualissimo nel suo ufficio. Ciò che ci ha spinto a chiedere un incontro colloquiale è la forte e amplificata voce , che negli anni, ha portato Gravina di Catania ad essere definita come una “isoletta felice” e dove l’amministrazione pubblica non lascia nulla al caso. Il primo cittadino gravinese si è sottoposto piacevolmente alle domande postegli.

Continue reading