Menu

Stjepko Gut “la leggenda” Giovedì 8 dicembre al Palazzo Platamone Catania (Digressione 70)

7 dicembre 2016 - DIGRESSIONI, EVENTI

stiepko

Il leggendario jazzista Stjepko Gut, trapiantatosi autonomamente nella nostra stupenda Sicilia da diversi anni, Giovedì 8 dicembre 2016 h. 21, presso la sala Concetto Marchesi del Palazzo della Cultura “Palazzo Platamone” in Via Vittorio Emanuele 121 – Catania, con la produzione dell’associazione Jazz Musikante e l’importante patrocinio del Comune di Catania, in Quartet con Antonio Petralia drumsCarmelo Venuto bass, e Angelo Di Leonforte piano, delizierà gli astanti della sua classe fiatoria. E’ rigoroso ricordare che lo stesso, in partnership con la produzione e i colleghi che formano il quartetto, ha deciso di vincolare lo spettacolo con un ticket di € 10,00 ridotto per under 25 e aver 60. In un momento di disagio quale quello che si vive da troppi anni, poter assistere a tale caratura di livello planetario ad un costo cosi ridotto, è indice di amore per la musica da diffondere e filantropia verso la società.

Stjepko Gut (noto anche come Stepko, Steve Gut, nato 15 dicembre 1950 a Ruma) è un musicista jazz di Belgrado. Ha studiato tromba jazz al Swiss Jazz School di Berna, in Svizzera, e al Berklee College of Music di Boston, Massachusetts. Come direttore, ha vinto il primo posto nella prima gara austriaca Big Band. E ‘uno dei più famosi jazzisti ottoni provenienti da Serbia, altri sono Duško Gojković e Milivoje Marković. E ‘stato membro del Lionel Hampton All Stars per due anni, uno dei due giocatori bianchi al momento in quella banda. Ha fatto tournée internazionali, performance e registrazioni con Clark Terry, Wild Bill Davis, Curtis Fuller, Ed Thigpen, Benny Bailey, Horace Parlan, Mel Lewis, Johhny Griffin, Jimmy Heath, James Moody, Clifford Jordan, Ernie Willkins, Snooky Young, Joe Newman, Wallace Davenport, Jon Faddis, Nicholas Payton, Frank Wess, Alvin regina, Sal Nistico, Vince Benedetti, Kenny Washington, Charlie Antolini e Dusko Gojkovic. Egli è un membro della facoltà presso l’Institut per Graz Jazz dal 1984 e professore ospite presso il Dipartimento Jazz di Belgrado Music Academy.

-Workshops E masterclass in numerose università di tutto il mondo: Royal Academy Den Haag, Rotterdam Conservatorio, New School di New York, Stati Uniti d’America, University of Arkansas UAPB, Pine Bluff, UNH Durham University, New Hampshire, Stati Uniti d’America, Conservatorio di Parigi, Amsterdam Jazz Academy, il Olanda.

-Appeared Come un membro del gruppo di Tromba Jazz Summit – 1999 a Marsiac, Francia – con Clark Terry, Benny Bailey, Jon Faddis, Wynton Marsalis, Terrell Stafford, Roy Hargrove e Nicholas Payton.

Clark Terry e Louie Bellson “Louie & Clark Expedition 2”, – Lionel Hampton Vol 1 e 2 “Live in Svizzera” – Amos Records – Clark Terry e la sua giovane titani del jazz – Chiaroscuro Records – Steve Gut “Sketches Of balcanica “- Timeless Records Steve Gut” Mr.CT “- senza tempo Records – Steve Gut” Steve Gut e RTB Big-band “- senza tempo Records – RTS Big-band -” Afro balcanici Sketches “- PGP RTB Records – Stjepko Gut “Quartetti” – PGP RTB Records – Alvin queen and Stepko Gut “Nishville” Mojoe Records – “Qualcosa di speciale” Videorama Records – Louie Bellson -Clark Terry “Louie e Clark 2” – Percussione Power Records – Cinque LP’ s con il sestetto Markovic-Gut per PGP RTB Records – Sextet Markovic-Gut “Messaggio da Belgrado” Timeless Records – Melissa Stott “Perché ora” – Leo Records (2005) – Melissa Stott “The Picture” Leo Records (2007 ) – Charly Antolini Jazz di potenza “Wow” – Mark Murphy Wem Records;

Antonio Petralia è nato a Catania il 7 febbraio 1966, ama e si diletta con la musica sin da bambino suonando il pianoforte e la chitarra, solamente nel 1997 matura la decisione di iniziare lo studio della batteria, ha la fortuna di conoscere il M° Enzo Di Vita con il quale inizia il percorso dello studio classico, solfeggio ritmico, rudimenti, tecniche e stili, successivamente studia con il M° Pucci Nicosia iniziando un percorso che lo instrada verso un mondo musicale tutto nuovo molto affascinante ed accattivante ” il Jazz e la Bossanova” coltivato oggi più che mai attraverso costanti confronti con grandissimi musicisti, partecipando a numerosi seminari Jazz sia in Italia che all’Estero con Docenti Internazionali, tra i quali Salvatore Bonafede e Stjepko Gut. Fondatore nel 2013 assieme al Pianista Gaetano Spartà del “Triton Jazz Trio” formazione che ha all’attivo centinaia di concerti. Ha suonato con tantissime formazioni musicali: C.U.E.S.A.R., The Clacson, I Solarium, Electric Blue Band, Insonnia, The Bluesacci, Bossa for Giuliano, Bossa & Co., Gabriele Cavallaro Jazz Trio, Giusy Balsamo Jazz Project, Marina Monaco Jazz. 4t., Stjepko Gut Jazz 4t., Triton Jazz Trio. Insegna privatamente, e collabora come Docente di Laboratorio in diversi Istituti dell’Isola.

Angelo Di Leonforte 
Incomincia fin dalla più tenera età (all’età di 5 anni) a suonare il pianoforte da autodidatta, mostrando fin da subito un notevole talento musicale.Dal 1995 al 2000 studia privatamente pianoforte e teoria musicale. Nel 2001 comincia il suo lungo e proficuo percorso di studio con il maestro Giovanni Mazzarino con il quale sviluppa e matura la tipicità dell’improvvisazione e dell’armonia jazz. Nel 2006 partecipa alla masterclass di Armonia e improvvisazione jazz tenuta da Dado Moroni. Nel 2007 partecipa ad una masterclass di Armonia e improvvisazione Jazz tenuta dal Maestro Salvatore Bonafede e ad una masterclass sui linguaggi del jazz tenuta dal celebre sassofonista e arrangiatore Bob Mintzer. Nel 2008 si diploma con il massimo dei voti presso il dipartimento di musica Jazz dell’Accademia Musicale Siciliana “Enzo Randisi” di Piazza Armerina sotto la guida del maestro Giovanni Mazzarino. Nel 2009 consegue la laurea di primo livello in “Discipline delle Arti, della musica e dello spettacolo indirizzo musicale” con votazione 110/110 e lode. Nello stesso anno partecipa ai workshops del festival internazionale di musica jazz “Piazza Jazz 2009” dove segue i corsi del pianista Huw Warren e di Mariapia De Vito. Nel 2011 segue i corsi nell’ambito del festival internazionale di musica jazz “Piazza Jazz 2011 dove ha la possibilità di studiare con il celebre compositore americano Steve Swallow. Nello stesso anno prende parte come artista al prestigioso concorso di musica jazz “Vittoria Rotary Jazz Award” di Francesco Cafiso. Nel 2012 partecipa ai workshops del festival internazionale di musica jazz “Piazza Jazz 2012” dove segue i corsi tenuti da Danilo Rea, Marco Tamburini e Mimmo Cafiero e si esibisce in concerto con il gruppo Enna Jazz Quintet; nell’estate del 2012 tiene un concerto in piano solo nella magnifica cornice della celebre Villa Romana del casale di Piazza Armerina, in occasione della sua riapertura al pubblico dopo i restauri. Nel 2013-14 perfeziona la tecnica del piano solo sotto la guida del Maestro Riccardo Randisi e si dedica allo studio delle tecniche di orchestrazione e arrangiamento con il maestro Giuseppe Vasapolli con il quale affronta un approfondito studio sulla metodologia di orchestrazione per big band e grandi ensemble. In questi anni svolge l’attività di pianista accompagnatore per le classi di canto jazz per conto del Conservatorio V.Bellini di Palermo collaborando con il maestro Flora Faja, il maestro Rosalba Bentivoglio, il maestro Lucia Garsia ed il maestro Gaetano Riccobono. E’ proprio con il maestro Gaetano Riccobono, con il quale collaborerà per lungo tempo, che approfondisce lo studio dei voicings finalizzato all’accompagnamento dei cantanti secondo il metodo insegnato da Barry Harris e lo studio della trasposizione a prima vista. Nell’aprile del 2013 ha l’onore di rappresentare, con la formazione Seven Steps, il conservatorio di Palermo in occasione del Premio Nazionale delle arti presso il Conservatorio di Musica G. Verdi di Torino. E’ tra i semifinalisti del Premio Enzo Randisi 2013. In questi anni ha il piacere e l’onore di studiare e lavorare con il trombettista e compositore Vito Giordano che sarà un punto di riferimento nella sua formazione artistica e musicale.  Nel 2014 è il primo pianista in Sicilia a conseguire il Diploma accademico di II Livello in Pianoforte Jazz con votazione 110/110 lode e menzione d’onore presso il Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo sotto la guida del Maestro Riccardo Randisi e del Maestro Vito Giordano. Nel dicembre 2014 vince con il suo trio il premio come miglior gruppo nell’ambito del Concorso Nazionale Pippo Ardini presso l’Auditorium Rai di Palermo, garantendosi così la partecipazione all’European Jazz Award 2015 di Tuscia Jazz a Bagnoreggio. Nello stesso mese di dicembre apre la nuova stagione concertistica 2014/15 della fondazione The Brass group di Palermo con il Vito Giordano Jazz Quartet. Nel gennaio 2014 si esibisce con la celebre cantante gospel americana Cheryl Porter. Nel giugno 2014 prende parte al prestigioso Contemporary Music Festival: Composers and Performers 2013/14 dove si esibisce con il suo trio e con il Giacomo Tantillo Quintet. Nel 2014 e nel 2015 segue i corsi tenuti dal celebre pianista americano Barry Harris e perfeziona la pronuncia ed il linguaggio jazzistico seguendo i corsi del trombettista Stjepko Gut secondo il metodo di Clark Terry. Nel 2015 è tra i finalisti del Concorso Nazionale Tony Scott Jazz Award 2015.

Carmelo Venuto
Contrabbassista, ha conseguito la laurea col massimo dei voti in Musica Jazz al Conservatorio G.B. Martini di Bologna. Frequenta anche numerose masterclass con artisti internazionali quali Pat Martino, Bob Minzer, Steve Swallow, Adam Nussbaum, Jeff Berlin, Dick Oatts, Dado Moroni, Pietro Tonolo… Premiato tra i migliori allievi a Siena Jazz ’03 e Nuoro Jazz ’04, ha inciso tra gli altri un disco con la partecipazione di Paolo Fresu. Ha collaborato con musicisti quali: Steve Grossman, Joel Frahm, Lage Lund, Anthony Strong, Marcello Pellitteri, Carlo Atti, Massimo Manzi, Emanuele Cisi, Paolo Fresu, ElladeBandini, Nico Menci, Peter King, Mario Biondi, Fabrizio Puglisi, Claudio Cusmano, Andrea Beneventano, Dino Rubino, Orazio Maugeri, Steve Gut, Salvatore Bonafede, ButchMorris, Rosario Giuliani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *