Il russo-azzurro – Alessandro Russo

Alessandro Russo è un tifoso tradito dal Calcio Catania 1946…. replay. Alessandro Russo, è catanese e la dirigenza del Catania, lo ha tradito, cosi come ha tradito almeno un milione di tifosi nella stagione calcistica 2014-2015. “L’ho fatto per salvare il Catania,  per evitare che retrocedesse in Lega Pro (oggi SERIE C n.d.r.)”. Queste parole sono del patron del Catania, Nino Pulvirenti, che ha iniziato al sua ascesa al fallimento dalla compagnia aerea Wind-jet, poi la banca, poi ‘u Catania. Nel volume, il teorico ortopedico, maniaco delle vicende della squadra etnea “forse l’unica cosa pulita rimasta a Catania” si vocifera in alcuni bar, fa una attenta disamina della vergognosa scalata verso gli inferi, della compagine rossazzurra. La bellezza dello stile è supremo, e ciò spesso viene rimosso nei libri, perché si pensa solo al contenuto, ma la magia dell’autore si esplica con un interessante parallelismo tra il passato e le gare che nelle stagioni 2014/2015 e 2015/2016, rispettivamente Serie B e Lega Pro, il Catania ha giocato, con risultati pessimi. Dalla serie B il Catania, per illecito sportivo del suo presidente e di un dirigente che farebbe meglio a rappresentare il pusher di quartiere ben vestito, stratatuato (per ostentare la sua grandezza… che ominuccolo!) che piace alle ragazze che si sentono eroine, ma che se vedono un fisico ben strutturato e fiumi di coca, la danno a gratis per poter raccontare poi in paradiso che scoparono un Cosentino qualunque, è retrocessa in Lega Pro e tra tanti cambi di condottieri, ha fatto una pessima figura, risucchiando una città intera che ha ben poco da ambire se non Sant’Agata, L’Etna e appunto Il Catania. Ad ogni partita segue il tabellino e un ricordo che Alessandro Russo racconta come il memorabile riferimento alla partita a Martina Franca, dove si incontra con un tifoso, è un noto scrittore (lo leggerete sfogliando il libro) di origini catanesi, ma pugliese di nascita che lo lascia sbigottito, positivamente, con una risposta, che non staremo quai a riportare….

 

Il libro merita di essere letto, da tutti gli sportivi e dalle persone che ambiscono giornalmente alla onestà. BRAVO!

ALESSANDRO RUSSO, IL RUSSO-AZZURRO, ALGRA EDITORE, €13. VOTO: 9.

Share