Archivi tag: scrittore

Mariano Sabatini, Primo venne Caino, Salani editore – Le recensioni in LIBRIrtà

Dopo averci concesso in anteprima l’intervista nel giorno dell’uscita del suo secondo thriller, il 25 gennaio 2018, dal titolo “Primo venne Caino“, pubblicato per Salani editore, recensiamo lo stesso, per mano della poetessa Domenica Blanda (alias Anna Cavestri). Una poetessa? Si, perché è anche una delle più quotate blogger italiane.  Mariano Sabatini, meritevole di lode, apre ad un thriller davvero nuovo, una stilistica nuova. Come Cioran ebbe a fondare il lirismo nella scrittura filosofica, Sabatini fonda la ricerca verbalizzata nel thriller’ (S.M.Fazio). Che sia un caposcuola? BUONA LETTURA… e correte in libreria, ne vale la pena!
Ambientato nella città eterna tanto amata nel bene e nel male, questo è uno dei più bei thriller che ho letto ultimamente.
Continua la lettura di Mariano Sabatini, Primo venne Caino, Salani editore – Le recensioni in LIBRIrtà

ESCLUSIVA! Mariano Sabatini a LRR!, nel giorno di uscita del suo nuovo romanzo per Salani Editore!

Romano, classe 71, geniale e genio. A 20 anni circa ‘vola su un tappeto’, frattanto è in radio, in tv, nelle testate giornalistiche di mezzo paese. Col suo romanzo d’esordio, L’inganno dell’ippocastano, vinse il premio Flaiano.

Oggi 25.01.2018 esce il suo secondo romanzo, Primo venne Caino, Salani editore.
Per Letto, riletto, recensito!, il direttore Salvatore Massimo Fazio, intervista Mariano Sabatini.

1. Ciao Mariano, grazie per averci accolto, iniziamo. Giovanissimo, sei tra i più quotati autori di programmi e talk show come Tappeto volante, con il grande Luciano Rispoli, frattanto scrivi e pure bene, di inchiesta e di indagine, tra tutti l’esordio a quattro mani con Oriana Maerini, per le Edizioni scientifiche italiane, dove un’intervista al maestro Monicelli diventa un libro per intenditori, ricercatori ma anche per il grande pubblico. Seguiranno altri importanti libri e anche raccolte (ricordiamo Vi racconto Montalbano, dove appari con un capitolo) prima di approdare al romanzo tout-court, L’inganno dell’ippocastano, pubblicato per Salani editore. Puoi dirci cosa ti ha spinto alla necessità di lanciarti verso il noir-poliziottesco?

Continua la lettura di ESCLUSIVA! Mariano Sabatini a LRR!, nel giorno di uscita del suo nuovo romanzo per Salani Editore!

ESCLUSIVA! Quattro chiacchiere con Paolo Roversi!

Paolo Roversi (nella foto di Michele Corleone), della provincia di Mantova. Giornalista, blogger, il suo personaggio più famoso è Enrico Radeschi, un hacker giornalista. Divertente, sarcastico, spiritoso: è il primo biografo italiano di Charles Bukowski, dal quale eredita forme stilistiche che poi amplia generandone un modus personalissimo che fa impazzire i lettori. Una preparazione da far invidia a molti. Amico di Fernanda Pivano, col quale hanno generato “quel libro che poi divenne la biografia di Bukowski”. Ha solo quarantadue anni e in Italia è considerato tra i primi tre autori migliori del giallo noir… e le motivazioni sono validissime. Per Letto, riletto, recensito!, lo ha intervistato il direttore Fazio, dopo essersi conosciuti in una situazione catastrofica di salute per quest’ultimo (che si è trovato innanzi a Paolo Roversi, Lorenzo Visconti o Enrico Radeschi?). Ha scritto dieci libri tra romanzi, biografie, aforismi e saggi. È vincitore del premio Selezione Bancarella e il prestigioso Garfagnana in giallo nel 2015. Ha fondato MilanoNera web press, sito dedicato al giallo-noir, tra i primi visitati ogni giorno da tantissimi appassionati.

Continua la lettura di ESCLUSIVA! Quattro chiacchiere con Paolo Roversi!