Serena Ricciardulli – Fuori piove – Bonfirraro editore – Le recensioni in LIBRIrtà

Ci emoziona Anna Cavestri, al secolo Domenica Blanda, blogger preparatissima e presentissima a collaborare col nostro blog. E basta una sua frase: “sono riuscita a commuovermi eppure non è un libro strappalacrime”… sta forse in questo il successo del libro di Serena Ricciardulli?
Buona lettura del giovedì.
  Laura , Marta, Valentina (Tina), Lorenza (Lory) e Anna. Cinque amiche, alcune conosciutesi per caso, livornesi. Un’amicizia molto particolare la loro, “le streghe “, si chiamano così su whatsapp. Bimbe si chiamano tra loro. Un gruppo eterogeneo, così diverse e così vicine. Il loro collante è Anna , vive a New York, è la più geniale, la più “ folle “, con un vissuto di grande felicità e grande dolore. Ognuna di loro vive le proprie vicissitudini, amori, figli, lavoro, ma si raccontano tutto, si trovano il mercoledì ed è acqua fresca che entra nelle loro vite, ogni volta, come le gocce di pioggia che compaiono ogni tanto. Agli incontri Anna è presente su Skype. Non è tutto rosa e fiori, non è una bella favola con principesse e principi azzurri. Storie di ordinaria vita, che, anche quando non gira ha la possibilità della condivisione e del confronto o anche delle “reprimende “ se è il caso. Ognuna con le sue caratteristiche… Arriva un momento in cui la chat resta muta, senza dirselo questa volta, ognuna ha “il suo da fare” da affrontare. Ma ci sono difficoltà a condividere, si è bloccato l’incantesimo. È Anna che sa tutto di tutte, perché le sente in privato, con un colpo di genio come solo lei sa fare, manda a tutte un biglietto aereo per raggiungerla a New York per il suo 40 esimo compleanno. Si ritroveranno, si divertiranno e ognuna svelerà i motivi dell’assenza. Ma anche Anna ha da dire qualcosa a tutte, qualcosa di serio, e per l’occasione, vengono coinvolti mariti e fidanzati che si ritroveranno tutti nella grande mela, questa volta a condividere e dare il loro apporto. È un libro che può sembrare banale, ma non lo è per niente, si scava dentro la personalità dei personaggi, anche quelli che non ci sono più, con delicatezza ma senza remore, con rabbia anche. Ma l’amicizia vera è come “quella sensazione quando fuori piove. Quando sei a casa, sul divano al caldo, con la tazza di caffè, le tue cose, al sicuro“. Un libro che si legge piacevolmente e tutto d’un fiato, dove ci si può riconoscere con i nostri “vizi“, le nostre “virtù“, le nostre “fragilità “. Io sono riuscita a commuovermi, ma non è un libro strappalacrime. Anzi.

Autrice: Serena Ricciardulli
Edizione: Bonfirraro
Pagine: 160
Presso: € 15,90
Voto: 8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *