Archivi categoria: Sabato Sportivo

GIORNATA DELL’ORGOGLIO ROSSAZZURRO – Domenica 5 giugno 2016 h. 17 Stadio Angelo Massimino – Catania

ctVentitré anni fa, il televideo è fermo nella pagina del calcio, racconta uno degli abusi più assurdi dello sport mondiale: quello delle società calcistiche da radiare. C’è il Catania. “[Il Cavaliere] Massimino, non ha versato le quote in tempo, il Catania va radiato”. In verità tra quelle in procinto di radiazione, non c’è il solo Catania come blasonata, la storia è scritta: vi è il Messina, il Napoli, la Roma e altre meno conosciute. Ma il potere fa eccezioni. Giorni dopo Vincenzo Matarrese, dichiarerà: “La Roma? Come radiarla… mi metto contro quattro milioni di abitanti?”. Rimango basito.
Con un gruppo di amici, andiamo allo stadio, si tifa, si gioisce ci si rattrista, torniamo a casa vediamo 90° minuto. Seguiamo tutti i risultati, le squadre tutte dalla serie A alla C2… ci appassionano i personaggi, nei loro ruoli di presidente e anche qualche calciatore. Rigorosamente sosteniamo chi più di altri combatte il sistema: Costantino Rozzi, Romeo Anconetani, Luciano Gaucci, Pasquale Bruno, oltre al grande Angelo Massimino, eredi e amici di altri ancora come Gino Corioni e Dino Viola. E il sistema calcistico in Italia si chiama juve. E su quello facciamo giuramento. La juve è la rappresentazione del marcio in Italia. La juve ha le maglie bianche perché scolorite durante un lavaggio di casacche: erano rosa, come quelle del Palermo. Solo del nostro amico Turi Saladdino non ci spiegavamo perché avesse passione per la juve, lui non è marciume, tutt’altro, è fatica, lavoro, sudore, rispetto e amicizia trentennale.

Continua la lettura di GIORNATA DELL’ORGOGLIO ROSSAZZURRO – Domenica 5 giugno 2016 h. 17 Stadio Angelo Massimino – Catania

Share

La vergogna dell’Elefante – Il Sabato Sportivo a cura di Mario Conti


elefante1163-620x350                            La vergogna dell’Elefante
 

Se m’avessero detto che l’epilogo sarebbe stato questo, appena due anni fa, avrei riso a crepapelle anche se l’epilogo ancora non è stato scritto… Almeno ufficialmente!
Dopo aver ingoiato per decenni molta polvere e pochi scampoli di luci della ribalta, il Catanese s’era abituato a splendere di luce propria e confrontarsi nell’arena dei grandi nazionali almeno in ambito calcistico, ma è bastata la dissennatezza di alcuni dilettanti per giunta presuntuosi e pieni di prosopopea a sbriciolare il sogno di tanti appassionati innamorati di una maglia, di un simbolo, di una fede.
Tutti siamo consapevoli che non vi saranno sconti e, nemmeno stiamo lì a chiederne fieri e orgogliosi come siamo e non ci saranno vittimismi che in questo caso non sono nemmeno giustificati. Saliremo sul banco degli imputati fieri di essere solo delle vittime da sacrificare al dio giustizia, ma che sia un Dio equo e non di diverse misure e pesi come fin’ora è sempre stato.

Continua la lettura di La vergogna dell’Elefante – Il Sabato Sportivo a cura di Mario Conti

Share
“Ci sono poche certezze nella vita. La Juventus è una di queste”. E’ con questa citazione, presa dal sito della squadra che mostra in bacheca più campionati vinti, il migliore quello in serie B nell’annata 2006/2007, che da questo sabato inauguriamo la nuova rubrica nel sito salvatoremassimofazio.it dal titolo Sabato Sportivo. La rubrica è curata dal notissimo Paulo Roberto, che ci onoriamo di avere in squadra, inviato speciale, piede raffinato in campo e penna raffinatissima sulla carta.
Share