8 luglio a Noto con la bipersonale di Piero Corpaci e Orazio D’Emanuele

Schermata 2017-07-02 alle 10.15.42 Schermata 2017-07-02 alle 10.16.07Curata dalla poliedrica Lina Lizzio e dell’Associazione Tabaré, l’8 luglio presso il Palazzo Ducezio di Noto si inaugurerà la prima bipersonale di Piero Corpaci e Orazio D’Emanuele che insieme con le stilistiche e i generi differenti immetteranno il pubblico in un turbinio composto di emozioni legate ai luoghi della Sicilia.


__e27643
Ci racconta l’organizzatrice di tanta bellezza, Lina Lizzio, che il titolo PIERO CORPACI e ORAZIO D’EMANUELE – CONVERSAZIONI- Sinergia dialettica tra due grandi maestri della tradizione pittorica jonica, Non è una sfida, è pura dialettica del pennello. Sinergia e confronto su un terreno neutro. Le azioni di tutti i giorni, i suoni, i colori che si imprimono nell’immaginario di Piero Corpaci e di Orazio d’Emanuele ci vengono restituiti in chiave nuova, con guizzi di colore e dinamismo irrefrenabile attraverso uno studio scrupoloso (quasi ossessivo) della composizione e delle luci. Due carriere artistiche importanti. Coetanei, si formano negli stessi anni: Corpaci è allievo di Nino Brancato e Elio Romano, D’Emanuele si forma tra Roma e Catania. Due pilastri della storia delle arti figurative nella Sicilia orientale, hanno testimoniato da sempre la voglia d’imprimere alla pittura una grazia solare. Iperrealista Corpaci, informale d’Emanuele, in entrambi una produzione febbrile legata al segno, al colore e alle luci. Una ricerca frenetica del particolare! Due poetiche opposte compongono un dialogo straordinario fatto di pennellate sottili, di materia, di raffinato gusto della composizione. Due sguardi contrapposti sulla stessa realtà, complementari a una visione più ampia, protési ad una riconciliazione nella quale tutto appare chiaro, semplice, vero. La Sicilia, gli anni della ricerca, la formazione accademica. La nascita di linguaggi originali che non dimentichino l’esempio dei grandi. Testimoni di un virtuosismo puro, reale, Corpaci e d’Emanuele ci raccontano i luoghi della Sicilia: luci, colori, suoni e odori in cui riconoscersi, tornare bambini e gustare la realtà con occhi colmi di meraviglia. Ci raccontano con sinergica dicotomia architetture e oggetti della quotidianità dal loro straordinario punto di vista. Tutto avviene con leggerezza, con gioia e con la grazia che li contraddistingue e accomuna PIERO CORPACI, nato nel 1949 a Catania, dove vive e lavora. L’assioma pittura-vita per Corpaci è stato chiaro fin da subito, da quando fu fondato il Liceo Artistico a Catania. Allievo di Nino Brancato e Elio Romano è, infatti ,tra i primi a diplomarsi, e ad insegnare “Discipline Pittoriche”. Breve, ma intensa la sua parentesi a Roma negli anni del fervore creativo alla fine degli anni sessanta, dove percepisce appieno gli spunti da sviluppare nel suo lungo percorso artistico. Dal 1968 ad oggi ha allestito numerose esposizioni personali e collettive in Italia e all’estero. Le sue opere si trovano in numerose collezioni pubbliche e private. Hanno scritto di lui: Maddalena Bonaccorsi, Milly Bracciante, Emanuele Calandrino, Patrizia Curatolo, Nicolò D’Alessandro, Franco De Grazia, Francesco Gallo, Aldo Gerbino, Vito Librando, Anna Lombardi, Carlo Munari, Paolo Nifosì, Demetrio Paparoni, Antonio Vitale. Mostre 1971 * Secondo Premio Nazionale “Antonello Da Messina”, Messina 1972 * IV Rassegna Nazionale “ Biennale d’Arte M. Pettenon” San Martino di Lupari (PD9 1973 * Premio Città di Adria – Concorso Nazionale di Arte Contemporanea” (Adria) * “Premio Europa /73” Milano * “Rassegna Internazionale di Pittura e Grafica”, Genova 1974 “ XIII° Premio Joan Mirò” 1975 “X Quadriennale di Roma” Palazzo delle Esposizioni, Roma – “XIV Premio Jan Mirò”, mostra Itinerante in Spagna: Pamplona, Judela, Sanguesa 1977 “Mediterranea due” Arte in Sicilia a cura di F.Gallo, F.Grasso e I.Mussa, (Messina) 1985“ III° Premio Internazionale di pittura e grafica” , Ibla Mediterranea(Modica) 1986 “Siciliana” momenti d’arte contemporanea-Palazzo Belvedere Niscemi, (CL) 1990 “Oh che bel castello” a cura di F.De Grazia, Istit. D’Arte Catania -1991 “Tracce e segnali” 1° Mostra di pittura contemporanea, Palazzo Steri (Palermo)- *“Un chilometro di tela” a cura di A.Presti e di D.Fileccia, Pettineo (ME) 1992 “Con Arte” a cura di F.Gallo, La Porta Rossa (CT) 1993 “Con Arte” a cura di F.Gallo, Galleria D’Arte Moderna (Paternò) 2002 “!Galleria d’Arte Moderna” Paternò 2003 ”Futura” Casa del pittote,( Mosca) 2008 “ I girasoli del girasole”, Galleria d?Arte Moderna,Le Ciminiere (CT) 2011 “Made in Sicily”, a cura di N.D’Alessandro, Catania (Le Ciminiere) e Palermo (Real Albergo dei Poveri) 2014 “Dal Salso all’Aretusa”, a cura di D.Gulizia, (Caltanissetta) 2015 “Artisti per Morgantina”- Club Unesco (Enna) – Collettiva “Se il vero prende corpo” a cura di Antonio Vitale, PALAZZO della PROVINCIA, Ortigia (Siracusa) 2015 (*Collezione Permanente*, “Sant’Agostino Contemporanea *, sez Arte Contemporanea Galleria Regionale del “Museo Bellomo” (SR). Personali: 1972 “Circolo Artistico”, Catania 1974 – Galleria “La Vite”, Catania 1975 “La Tavolozza”, Bergamo 1976 “ New Gallery”, Catania 1977 – Galleria d’Arte Contemporanea. Arte Centro Messina 1980- Galleria “LA Racla”, Catania1985 -Arte Club, Catania 1988 “Sala Antiquarium” Palazzo di Città (Grammichele) 1993 “La Porta Rossa”, Catania 1995 “ETRURIAARTE 6”, Venturina (LI) -2010 “Opere 2005-2010”, Palazzo Platamone (Catania) 2012 “Singolare Plurale” a cura di N.D’Alessandro, Galleria d’Arte ModernaLe Ciminiere (Catania) 2015 -Il virtuosismo di Piero Corpaci, tra pittura e fotografia” a cura di N.D’Alessandro –“L’altro arte contemporanea” (Palermo) e Galleria Civica “G.Sciortino” Ex Monastero dei Benedettini (Monreale) 2016- “La Stazione di Zima”, Comiso (Vittoria). Orazio D’Emanuele è nato nel 1948 a Catania, dove vive ed opera. Conseguito il diploma presso l’Istituto Statale d’Arte di Catania, si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Roma dove frequenta l’ambiente artistico dei primi anni ’70. Nel corso della sua attività artistica, quasi cinquantennale, ha affrontato tematiche ampie e articolate per poi trovare la sua naturale posizione all’interno della sperimentazione informale, utilizzando una forte pregnanza coloristica e connessioni di forme eterogenee. Significativa negli anni settanta l’amicizia e la frequentazione con Placido Scandurra e con Matteo Barretta, con i quali condivide ricerca e sperimentazione. Dalle prime esperienze figurative del periodo giovanile, l’artista passa a nuove soluzioni tecniche ed estetiche lavorando per molti anni anche sulle carte a mano realizzate dall’amico mastro cartaio fabrianese Franco Conti. Ha partecipato a manifestazioni artistiche in Italia e all’estero e le sue opere sono presenti in collezioni sia pubbliche che private. Hanno scritto di lui: Albano Rossi, Vincenzo Di Maria, Salvatore Maugeri, Rino Giacone, Giuseppina Radice, Francesco Carbone, Antonio Vitale, Nicolò D’Alessandro, Ignazio Apolloni, Piero Carbone. Mostre 1978 * Personale “Galleria LINEA D’ARTE GIADA ” (Palermo) * “PREMIO X SALERNIANA”, Erice(Trapani) 1980 * Presenze d’Arte in Sicilia “Galleria LINEA D’ARTE GIADA” (Palermo) 1982 * IV CONCORSO INTERNAZIONALE DI PITTURA E GRAFICA” (Pordenone) 1983 * Premio d’Arte Contemporanea “P.KOLBE”; Varsavia (Polonia) *1992 *SALONE ITALIANO ARTE CONTEMPORANEA (Firenze) *1993 *Personale Galleria d’Arte “ Il Cortile “ (Catania) 1996 * IL BAROCCO, SIMBOLO DI UN “LINGUAGGIO UNIVERSALE “Rassegna d’Arte Contemporanea “PERCORSI ” tra figurativo informale astratto. Assessorato al Turismo; Comune di Noto (Siracusa). *1997 *BILDENDE KUENSTLER DER GEGENWART STELLEN SICH VOR, GROSSE KUNSTAUSSTELLUNG; Haus der Wirtschaft und Industrie (Düsseldorf) * GEMEINSCHAFTSAUSSTELLUNG “Moderne Malerei”; Galerie Kleiner Prinz (Baden Baden) *INTERNAZIONALE ARTE CONTEMPORANEA “12^ Mostra Mercato Internazionale”; Fortezza da Basso (Firenze) 1998 * 1^ RASSEGNA d’ARTE CONTEMPORANEA PALERMO “ARTE IN ARTE” Tra figurativo e informale; Galleria d’Arte Moderna “Dante”, (Palermo) * CARTE “a misura d’uomo”, Museo Mandralisca; Cefalù (Palermo). *1999 * ”Anch’io l’ho conosciuto”, Omaggio a Lucio Fontana. D’ARS; Banca Popolare di Milano sede di Seregno *2000 * FESTIVAL MONDIALE DELL’ARTE sulla carta; Kranj 2000 (Slovenia). * MOSTRA MERCATO BIENNALE D’ARTE SICILIANA Vittoria Arte; Comune di Vittoria (Ragusa). 2002 * 5^ BIENNALE D’ARTE SACRA Nel cuore del caos.. arte alla speranza. Una dimensione dello spirito che si fa immagine a cura di Giuseppina Radice e Diego Pulizia. Università della 3^ Età ; Collegio Santa Maria (Siracusa) 2003 *“OLTRE UN SORRISO” artisti siciliani contemporanei; a cura di Giuseppina Radice. Fondazione Culturale Mandralisca di Cefalù (Palermo) * VI^ BIENNALE di MONTEROSSO CALABRO * 2005 * “PERCORSI ETICI” Galleria D’Arte Moderna “ LE CIMINIERE” (Catania) * CATANIA ARTE FIERA 2005, Centro Fieristico “Le Ciminiere” (Catania) * 2006 * ARTE FIERA PalaNaxos Taormina (ME) * Personale, Complesso Monumentale Guglielmo II, a cura di N.D’Alessandro (Città di Monreale) * Personale, Galleria d’Arte “Il Giardino delle Muse”, a cura di N.D’Alessandro (Palermo) 2008 * ARTISTI,TECNICHE E STILI A CONFRONTO; “Sala Polivalente Comunale”, Comune di Mandela (ROMA) 2009 * “Strettamente Personale” Galleria d’Arte Studio 71, (Palermo) *AMICIZIA NELL’ARTE “Museo Civico Castello Ursino”, (Catania) * 2010 * “MI ILLUMINO DI MENO”, Galleria d’Arte di Nicola Bravo (Palermo) 2011 * “MADE in SICILY” a cura di Nicolò D’Alessandro, Galleria D’Arte Moderna Le Ciminiere (Catania) * “MADE in SICILY” a cura di Nicolò D’Alessandro “Albergo delle Povere (Palermo) 2012 * Personale “Singlolareplurale” a cura di N. D’Alessandro, Galleria d’Arte Moderna Le Ciminiere (Catania) *Sicily”,Albergo delle Povere, Palermo.– * Collettiva “Se il vero prende corpo” a cura di Antonio Vitale, PALAZZO della PROVINCIA, Ortigia (Siracusa) 2017* Collettiva “CARTE” a cura di A.Vitale, SpazioVitale (Catania) Si ringraziano:� La Città di Noto; Corrado Bonfanti, Sindaco di Noto; Frankie Terranova, Assessore alla Cultura della Ciità di Noto; Sabina Pangallo, coordinatrice del progetto; Nicolò D’Alessandro, critico d’arte.  

Lascia un commento